VOOPOO Vinci Pod – Recensione

È passato un po’ di tempo da quando Voopoo ha rilasciato un nuovo Vinci Pod. I loro dispositivi della serie V non hanno mai guadagnato molta trazione e il loro Argus Air, sebbene fosse un discreto pod vape, non ha mai guadagnato il tipo di seguito che la loro serie di dispositivi Drag ha raccolto.
Al momento, il mercato dei pod vape è enorme. Sto parlando strettamente del mercato dei piccoli dispositivi con batterie integrate; se includi anche le pod mod, questo mercato è ancora più grande. Con la quantità di vaporizzatori che utilizzano questi tipi di dispositivi, non c’è da meravigliarsi se ogni produttore di vaporizzatori sta cercando di ottenere una fetta della torta.

Voopoo ha riscosso successo con le sue mod pod Drag X & S, ma mancano ancora di un dispositivo pod esclusivo. O lo sono? Oggi sto recensendo l’ultimo pod vape di Voopoo, il Vinci Pod dal nome creativo.
È un dispositivo molto piccolo e molto leggero ed è fatto per essere il più facile da usare possibile. È puramente attivato dal disegno e utilizza pod da 2 ml con bobine integrate non rimovibili. Il Vinci Pod ha una batteria da 800 mAh e si ricarica tramite una porta diricarica di tipo C.

Ultimo ma non meno importante, è dotato di un interruttore di controllo del flusso d’aria che consente di alternare tra 2 impostazioni del flusso d’aria.
Potrebbe essere questa la grande svolta di Voopoo nel mercato dei pod vape?
Il Vinci Pod Kit mi è stato inviato da Voopoo per questa recensione.

Vodoo vinci Pod

Contenuto della confezione

  • Vinci Pod
  • Cartuccia Vinci Pod 0.8Ω
  • Cavo tipo C
  • Manuale dell’utente

Specifiche

Materiale: lega di zinco
93,5 mm x 24 mm x 14 mm
Pod da 2 ml (bobina incorporata)
Uscita 15W
Batteria integrata da 800 mAh
2 impostazioni del flusso d’aria
Disegna attivato

Design e qualità costruttiva

Dopo aver tolto il Vinci Pod dalla confezione, ho subito adorato l’aspetto e la sensazione. Le dimensioni, la sensazione della mano e il design mi hanno fatto pensare “Accidenti, questo è un bel dispositivo”. Le dimensioni e la forma mi danno le vibrazioni di Smok Novo o Novo 2, ma questo Vinci Pod sembra molto più raffinato e premium.

Sono disponibili 7 colori: Carbon Fiber, Pine Grey, Dazzling Line, Aurora Red, Aurora Neon, Aurora Pastel e Aurora Silver. Non ho visto il colore Aurora sul Vinci Pod, solo sul Vinci Air, ma immagino che la finitura sarebbe simile. Se ti piacciono i design che “pop”, i colori Aurora sono la strada da percorrere.

Se, tuttavia, sei come me e preferisci che i tuoi vaporizzatori non risaltino troppo, la fibra di carbonio è la strada da percorrere. È tutto nero con un pannello in fibra di carbonio opaco che sembra bello ma non è troppo sopravvalutato.

La vernice e il pannello sembrano entrambi di buona qualità e non trattengono le impronte digitali, ma non sono sicuro di quanto bene reggerà la vernice a lungo termine. I prodotti Voopoo sono famosi per la vernice che si stacca, quindi chissà come reggerà la vernice con un uso costante.

Come ho detto prima, il Vinci Pod è minuscolo. È alto 93,5 mm, largo 24 mm e spesso 14 mm: davvero un dispositivo minuscolo. Il corpo in lega di zinco è eccellente nella mia mano e pesa solo 58 grammi.

L’intero corpo del Vinci Pod presenta leggere curve che gli conferiscono un aspetto pulito e moderno che mi piace davvero. Un difetto che ho trovato è che anche il fondo è curvo, quindi non è molto stabile se lo tieni in posizione verticale, ma sono io che sono pignolo.

Sulla parte anteriore c’è un piccolo logo Gene nella parte inferiore del pannello. Questo logo Gene si illumina quando fai un tiro per indicare il livello di carica della batteria. Non penseresti mai che sia un LED, quindi è fantastico come lo hanno integrato nel logo.

Il Vinci Pod è attivato dal disegno senza alcuna opzione per l’attivazione del pulsante. L’unica cosa che puoi effettivamente regolare sul Vinci Pod è il flusso d’aria. C’è un interruttore sul lato che ti consente di passare tra 2 modalità di flusso d’aria: bocca a polmone con l’interruttore in posizione abbassata o bocca stretta a polmone con l’interruttore in posizione alta. L’interruttore è solido, si sente bene e rimane dove lo hai impostato.

Cartuccia Pod Vinci

Il Vinci Pod utilizza pod con bobine integrate non rimovibili che lo rendono un “vero” vaporizzatore per pod. Purtroppo, il kit viene fornito con solo 1 pod. Dai Voopoo, non potevi aggiungere un extra? Questo è un grande svantaggio per me: tutti i dispositivi dovrebbero essere dotati di almeno 2 bobine/pod.

Il pod contiene 2 ml di succo e ospita una bobina da 0,8 all’interno. Si riempie il pod scollegando il tappo di gomma sul lato del pod che rivela quindi una grande porta di riempimento rotonda. Il tappo è robusto e profondo che impedisce a qualsiasi liquido di fuoriuscire dal foro di riempimento.

Non ci sono magneti qui per fissare il pod. Piuttosto, si inserisce a pressione e scatta in posizione senza alcun movimento o oscillazione una volta inserito. Qualcosa che mi piace molto è che la maggior parte del pod è ancora visibile quando è inserita. Anche il pod è chiaro, quindi una rapida occhiata ti consente di vedere facilmente quanto succo ti è rimasto. La punta a goccia sul pod è di plastica nera e forma una bella forma comoda da svapare.

Da un lato, questo è solo un altro pod. Ma d’altra parte, mi piacciono le piccole cose che Voopoo ha fatto con esso. Il pod trasparente sembra semplice, ma il poter controllare il livello del liquido è molto comodo. Vorrei solo che avessero incluso un pod in più!

Come usare il Vinci Pod

Ti consigliamo di iniziare rimuovendo il dispositivo dalla confezione (non puoi usarlo se è ancora nella confezione, ora puoi). Il pod viene già inserito, ma ti consigliamo di rimuoverlo dalla batteria e rimuovere la plastica nella parte inferiore del pod. Fatto ciò, prendi il tuo liquido preferito (i succhi di sale alla nicotina funzioneranno meglio con il Vinci Pod), scollega la porta di riempimento e riempi il pod.

Attendi qualche minuto affinché il baccello e lo stoppino si saturano completamente di succo. Una volta terminata l’attesa, è possibile inserire il pod e impostare l’interruttore del flusso d’aria in posizione abbassata. Disegna sul bocchino per svapare e vedi come ti piace. Se trovi che il tiraggio è troppo lento, puoi impostare l’interruttore del flusso d’aria in posizione alzata per un tiro più stretto. Questo è tutto ciò che serve per usare il Vinci Pod.

A causa di quanto sia semplice da configurare e utilizzare, questo è un ottimo dispositivo per i nuovi vapers. Diamine, anche a me piace molto e non sono neanche lontanamente vicino a un principiante. Se tu o qualcuno che conosci volete smettere di fumare e iniziare a svapare, questo è un buon dispositivo con cui farlo. Un sale di nicotina da 35 mg vaporizza perfettamente e fornisce anche un solido colpo alla gola.

Batteria

Il Vinci Pod è un dispositivo minuscolo, quindi non sorprende che non contenga la batteria più grande. Tuttavia, la batteria da 800 mAh riesce a durare a lungo, principalmente grazie al fatto che utilizza una bobina da 0,8 Ω e ha una potenza massima di 15 W.

Ho svapato costantemente un pod e mezzo di ejuice prima di dover ricaricare. Questo è solo un giorno di uso intenso, quindi assicurati di essere nel raggio di un caricabatterie se lo utilizzerai molto. Tuttavia, si ricarica abbastanza rapidamente utilizzando un cavo di tipo C; collegato al mio computer ci vogliono 40 minuti per ricaricarsi completamente.

Sfortunatamente, il Vinci Pod non è dotato di ricarica pass-thru, quindi devi scollegarlo per prendere un pareggio o aspettare che finisca di caricarsi.

Performance

Prima di iniziare a usarlo, non ero davvero sicuro di cosa aspettarmi dal Vinci Pod. I precedenti vaporizzatori pod di Voopoo sono stati decenti, ma non sono mai stati dispositivi che avrei usato come prima scelta. Per questo motivo, onestamente sono entrato in questa recensione aspettandomi che il Vinci Pod fosse più della stessa storia.

Ma mi sbagliavo. Per la prima volta, posso dire che questo è un dispositivo che prenderei per primo, anche se avessi altre ottime opzioni. Perché? Beh, ci sono alcuni buoni motivi.

Uno è il pareggio. L’interruttore del flusso d’aria ti consente di passare da un’aspirazione stretta dalla bocca al polmone a un’aspirazione ancora più stretta dalla bocca al polmone semplicemente premendo l’interruttore in un modo o nell’altro. Il sorteggio è ottimo in entrambe le direzioni, tuttavia preferisco la bocca più libera rispetto all’impostazione del polmone. È facile premere l’interruttore e svapare dall’altra parte per alcuni progetti e poi tornare indietro. Molto spesso, questo è quello che ho finito per fare. Quando sentivo di volere un disegno più denso, passavo all’MTL più stretto e poi lo cambiavo di nuovo quando ero soddisfatto.

Un altro motivo per cui mi piace il Vinci Pod è il sapore. È un dispositivo piccolo ma racchiude un pugno di sapore. I miei succhi hanno un sapore concentrato e pieno, proprio come dovrebbero avere un buon sapore in un buon dispositivo. L’uscita da 15 W produce anche un vapore piacevole e caldo che è solo un piacere da svapare.

Anche il colpo alla gola è solido e nel complesso azzeccato. Ho usato un succo di sale di nicotina da 35 mg e uno da 50 mg (entrambi 50/50) e hanno svapato meravigliosamente. Il 50mg ovviamente ha fornito un tiro molto più forte e un colpo alla gola, ma non è stato travolgente. Per me, era giusto senza essere troppo forte. Il sale da 35 mg era più morbido, ma comunque abbastanza soddisfacente da permettermi di svaparlo tutto il giorno senza desiderare più nicotina.

Non ho avuto problemi di prestazioni durante l’utilizzo del Vinci Pod. La batteria sotto il pod è rimasta completamente asciutta, anche dopo più ricariche. Direi che la durata del pod è al di sopra della media e confinante al di sopra della media, anche se dovrò vedere se dura qualche altra ricarica per fare quella chiamata.

Anche l’attivazione del pareggio ha funzionato senza intoppi. Non devi tirare troppo forte per attivarlo e non si attiva nemmeno troppo facilmente. È una buona via di mezzo e sembra essere messa a punto per la perfetta sensibilità.

Verdetto

Anche se prima non avevano un dispositivo pod esclusivo, penso che il Vinci Pod sia il nuovo campione di Voopoo. È un dispositivo eccellente per i sali di nicotina che funziona, pur fornendo un modo semplice per modificare il flusso d’aria per adattarsi meglio al tuo stile di svapo. Il sapore è eccezionale per un dispositivo pod e il tiro e il colpo alla gola sono altrettanto buoni. Aggiungi questi professionisti al fatto che non ho avuto problemi di prestazioni e hai un dispositivo che ottiene facilmente la mia raccomandazione.

Detto questo, consiglio vivamente di acquistare un pacchetto extra di baccelli da abbinare al Vinci Pod perché nella confezione è presente solo un pod. Se lo bruci accidentalmente (ad esempio, non adescandolo correttamente) sarai sconvolto. Prendi un pacchetto di cialde e sarai pronto per svapare senza preoccuparsi di finire l’ultima pod. Hai già usato il Vinci Pod? Fatemi sapere cosa ne pensate.