Altra curiosità che nasce in ogni svapatore è quale è la composizione dei liquidi per sigaretta elettronica?

Immagino che hai fatto come me: hai aperto il browser, sei andato su Google e hai digitato come chiave di ricerca “liquido per sigaretta elettronica”. E giù miliardi di risultati con prodotti e marche, spesso senza alcuna recensione quindi non sai nemmeno l’effettiva qualità di ciò che vorresti comprare.

 

Il consiglio che do sempre a tutti è di scegliere liquidi italiani o americani come quelli che trovi qui su Power Svapo.

Facciamo ora un passo indietro cercando di capire in cosa consiste la composizione dei liquidi per sigaretta elettronica e come miscelare i liquidi per sigaretta elettronica, ovvero cosa contengono effettivamente e come poter fare una miscela propria in assoluta sicurezza.
L’infinita quantità di prodotti che esistono sul mercato non deve confonderti e può essere suddivisa in due grandi categorie: liquidi con nicotina e liquidi senza nicotina per sigaretta elettronica.

La base dei liquidi per sigaretta elettronica.

Gli ingredienti base che trovi in tutti gli e-liquid sono il glicole propilenico e la glicerina vegetale o glicerolo: questi componenti sono contenuti in innumerevoli prodotti cosmetici, alimentari, farmaceutici… Il motivo principale del loro impiego è che trasportano agevolmente grande quantità di molecole di acqua in una struttura viscosa, per cui sono perfette per reidratare la pelle, trasportare molecole di medicinali, far evaporare nell’aria gli aromi dei profumi e quindi anche per essere trasformati in vapore con poca energia dalle nostre sigarette elettroniche. Se vuoi saperne di più leggi Come funziona la sigaretta elettronica.

Nicotina-liquidi-sigaretta-elettronica

La nicotina.

Nei liquidi per sigaretta elettronica con nicotina c’è una ulteriore classificazione da fare perchè la concentrazione di questo ingrediente è variabile.
Adesso estraiamo i numeri al lotto, prendi nota! Scherzi a parte devo parlare di cifre e quantità piuttosto piccole: in una singola sigaretta con tabacco la nicotina può essere al massimo 1 mg, mediamente ci sono 0,8mg di nicotina comunque nelle sigarette forti tipo Marlboro Rosse, mentre negli e-liquid il valore di nicotina è riportato in milligrammi per millilitro, in quanto la sigaretta di tabacco è una unità di misura fissa mentre il liquido che una persona può fumare varia a seconda di quanto decide di svapare. Faccio un esempio pratico: se sull’etichetta del liquido per sigaretta leggi un valore di 9 mg/ml, questo vuol dire che hai una concentrazione di 10 mg di nicotina in 9ml di liquido. Per cui se in un giorno fumi 1ml di liquido, in linea teorica è come se avessi assunto la stessa quantità di nicotina presente in circa 11 sigarette tradizionali. In realtà questa equivalenza non è vera al 100% e di sicuro assorbirai molta meno nicotina di quanto scritto sulla confezione dell’e-liquid. Questo poiché mentre la sigaretta tradizionale è un prodotto industriale fatto e finito, il liquido per sigaretta elettronica lo puoi fumare in molti modi, a diverse temperature, potenze elettriche, con diversi atomizzatori, per cui la quantità di nicotina che il tuo copro può assumere rispetto a quella che sta sciolta nel liquido cambia e certamente è inferiore! Inoltre, cosa affatto da non sottovalutare, il vapore viaggia ad una temperatura certamente inferiore a quella del fumo tradizionale per cui anche l’assorbimento di nicotina da parte delle tue mucose è radicalmente diverso. Al contrario invece la dicitura 1mg che trovi sulle sigarette tradizionali indica ESATTAMENTE quanta nicotina assorbe un fumatore di tabacco.

Proviamo a fare un confronto tra sigarette tradizionali e sigarette elettroniche. Mettiamo caso che tu sia un tabagista da 20 sigarette al giorno, in 24 ore assumi circa 16 mg di nicotina. Per ricreare lo stesso assorbimento devi verificare in quanti puff vaporizzi 1ml di sigaretta con la tua e-cig, mettiamo siano 50, con un liquido da 9mg/ml devi fare circa 90 puff per vaporizzare 1,7ml di e-liquid e quindi raggiungere i 16mg di nicotina. In buona sostanza il dato che ho riscontrato è che, salvo impegnarti di brutto svapando senza sosta con liquidi molto concentrati, è davvero difficile svapare la stessa quantità di nicotina di quando fumavi le sigarette al tabacco. E questo è un altro motivo per cui la sigaretta elettronica è più salutare di della sigaretta tradizionale.
Se vuoi approfondire su Power Svapo trovi un dettagliato articolo a riguardo: “La sigaretta elettronica fa male?”  in cui sono citate anche delle fonti mediche.

Finisco di tirare le somme per darti un’indicazione schematica e pratica allo stesso tempo, frutto della mia esperienza di centinaia di clienti soddisfatti:

  • Fumi più un pacchetto di sigarette tradizionali al giorno? Ti consiglio liquidi per sigaretta elettronica con 18 ml di nicotina.
  • Fumi un pacchetto di sigarette tradizionali al giorno? Ti consiglio liquidi per sigaretta elettronica con 9 ml di nicotina.
  • Fumi circa mezzo pacchetto sigarette tradizionali al giorno? Ti consiglio liquidi per sigaretta elettronica con 4,5 ml di nicotina.

CONSIGLIO PRO: la nicotina modifica l’hit dello svapo, quindi valori bassi di nicotina su una sigaretta elettronica non particolarmente potente potrebbero darti l’impressione di un fumo troppo “leggero” nel passaggio dal tabacco al fumo digitale. Ricorda che l’hit non dipende solo dalla nicotina e prova quindi diversi tipi di e-cig e diverse impostazioni ed aromi per trovare il sapore giusto per te.

Per badare alla tua salute ricorda sempre di scegliere liquidi per sigaretta elettronica con valore di nicotina non troppo alto e possibilmente di ridurlo progressivamente nel tempo. A parità di sigaretta elettronica l’hit dello svapo è più marcato in presenza di nicotina, ma ci sono sigarette più potenti che offrono hit sensazionali anche senza nicotina!

CONSIGLIO PRO: il sapore degli aromi è migliore senza nicotina, poiché non c’è nulla a mascherare il gusto!

Aromi-sigaretta-elettronica-italiani

Liquidi per sigaretta elettronica premiscelati.

Altra cosa che devi tenere in considerazione è la possibilità di acquistare liquidi per sigaretta elettronica già pronti, oppure da preparare attraverso la miscelazione.
Se sei alle prime armi e non sai dove mettere le mani, non cercare di fare il figo e utilizza e-liquid già pronti.
I premiscelati li trovi sul sito Power Svapo in confezioni di diverso formato che vanno dai 5 ml ai 50 ml: le boccette hanno anche il contagocce, quindi non devi nemmeno pensare allo sbattimento di utilizzare siringhe per il travaso del liquido nel serbatoio della sigaretta elettronica. I formati più grossi ti fanno risparmiare, ma ti consiglio di partire sempre dalle boccette piccole: il gusto nuovo potrebbe non piacerti, oppure se fumi poco e vuoi cambiare ogni tanto sapore la boccetta grande potrebbe durarti un’infinità!

Gli aromi.

Immagina adesso di entrare in una gelateria con un bancone lungo 100 metri pieno di ogni gusto diverso: crema pasticciera, pistacchio, cocco, cioccolato, nocciola, menta, tabacco, peperoncino, e chi più ne ha più ne metta. Una festa per gli occhi e anche per il palato. Bene la stessa cosa accade per gli i gusti dei liquidi e gli aromi delle e-cig.

Semplificando molto li possiamo riassumere in 5 classi di massima:

  • Sapore di frutta: caratterizzati da un gusto piacevole e fresco.
  • Sapore di tabacco: ricreano il gusto di vari tabacchi e famose marche di sigari.
  • Sapore alla crema: e-liquid dagli aromi intensi e dolci.
  • Sapore balsamico: liquidi dai sapori alle erbe.
  • Sapore di cibi: lo stesso gusto di ciò che mangi.

Gli aromi si usano in piccole quantità da aggiungere alle basi glicole propilenico e la glicerina vegetale o glicerolo. Praticamente rendono profumato e saporito il liquido per la sigaretta, e consentono di effettuare, con l’esperienza, anche dei gustosi mix, un po’ come quando si creano dei cocktail a partire dai liquori di base.

PRECAUZIONE. Voglio farti notare una cosa importante riguardo gli aromi al gusto di cibi: non vanno confusi con gli aromi alimentari per cucinare, perchè gli aromi da cucina, anche se liquidi, non sono adatti per lo svapo! Utilizza solo aromi per sigaretta elettronica fatti per questo scopo, perché negli aromi alimentari puoi trovare sostanze molto pericolose e cancerogene se respirate come il diacetilene.

Miscelare liquidi per sigaretta elettronica: cocktail party!

Se sei già più sgamato con le e-cig e ti sei divertito da bambino con il piccolo chimico o da grande con lo shaker e il ghiaccio, magari il tuo sfizio è quello di personalizzare le miscele. IO LO ADORO.

Il primo ingrediente sicuramente da acquistare è la base, che come abbiamo detto è composta da glicerina vegetale o glicole propilenico, e che in alcuni casi contiene la nicotina. Poi come primo acquisto ti consiglio l’aroma che preferisci di più in assoluto: ricordati che gli aromi sono concentrati e quindi vanno sempre diluiti nel liquido base. Potrai provare differenti concentrazioni per capire che intensità gradisci di più. A proposito della base ti do un consiglio:  ricordati sempre che se vuoi fumare un liquido con nicotina compra direttamente una base che la contiene: lavorare con la nicotina pura può creare parecchi problemi, è difficile e pericoloso. Altro ingrediente utile alla preparazione è l’acqua bidistillata.

Attento perchè l’acqua bidistillata non è la stessa cosa dell’acqua distillata del ferro da stiro: infatti la prima è usata in ambito farmaceutico perchè è molto molto più pura dell’acqua distillata poiché presenta meno ioni. L’acqua distillata comune o peggio ancora tipi di acque, presentano sempre maggiori quantità di calcari e sali minerali, e rischiano di danneggiare molto velocemente la sigaretta elettronica; in particolar modo la resistenza dell’atomizzatore, e in maniera irreparabile.

Etichetta-liquido-sigaretta-elettronica-italiana

Come leggere le etichette.

Ti faccio una piccola spiegazione sui simboli che puoi trovare sulle etichette dei liquidi per sigaretta elettronica:

  • Vg: è la sigla della la glicerina vegetale
  • Pg: è la sigla del glicole propilenico
  • H2O: acqua bistillata che rende il preparato meno vischioso.
  • VGP: La base senza nicotina chiamata VGP è l’insieme di Vg+Pg+H2O in percentuali variabili.

Se vuoi buttare un occhio sulle varie ricette e approfondire la miscelazione personalizzata dei liquidi per sigaretta elettronica ti consiglio di guardare l’apposito articolo su Power Svapo, che scriverò molto presto e linkerò qui.